Venerdì 05 Luglio 2013

«Uniacque è indapempiente»
La protesta dei Consumatori

Federconsumatori, Adiconsum ed Adoc bergamasche denunciano «il comportamento dilatorio dei responsabili politico-amministrativi di Uniacque i quali sfuggono continuamente all'obbligo di redigere la Carta dei Servizi sentite le Associazioni di rappresentanza dei Consumatori».

«Questo nonostante l'azionista di maggioranza (Comune di Bergamo) a sua volta abbia sollecitato le parti perché si incontrino e risolvano l'annoso problema - recita una nota congiunta -. Attualmente Uniacque pubblica sul suo sito istituzionale una Carta dei Servizi redatta e approvata dai propri soci il 27 giugno di sei anni fa (27/06/2007) e mai condivisa dalle associazioni di tutela dei Consumatori. Dopo oltre tre anni di ingiustificato “STOP”, quando si era giunti ad un punto di quasi accordo sulla maggior parte degli articoli di una carta dei Servizi discussa assieme, alcuni mesi fa si era ripreso il confronto; ora siamo tornati al punto di partenza: UNIACQUE non si rende disponibile per concludere il lavoro fatto e tantomeno per affrontare il tema del regolamento. Regolamento che è parte integrante della Carta dei Servizi».

«Sempre in tema di adempimento agli obblighi di Legge - prosegue la nota -, segnaliamo la mancata applicazione, da parte di UNIACQUE, del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33, che ha stabilito il riordino della disciplina riguardante gli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni. Per quanto sopra descritto chiediamo un Vostro intervento atto a garantire ai Cittadini/Clienti di Uniacque il diritto a fruire della Carta dei Servizi. In attesa di gradito riscontro, si porgono cordiali saluti».

La lettera-denuncia è stata presentata al sindaco di Bergamo, al presidente della Provincia e a Uniacque ed è firmata da Federconsumatori, Adiconsum, Adoc, Umberto Dolci, Eddy Locati, Maurizio Regazzoni.

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags