Venerdì 23 Agosto 2013

Multe scontate, i primi errori
Polizia locale: «Pochi e già sanati»

Se mercoledì 21 erano in molti in fila allo sportello contravvenzioni della polizia locale, già giovedì 22 agosto la situazione era migliorata e ci sono state solo una decina di telefonate alla centrale operativa per chiedere informazioni.

Dal 21 agosto è in vigore il decreto legge che consente il pagamento delle contravvenzioni entro cinque giorni con uno scontro del 30%. «Non parlerei di assalto allo sportello, grazie a stampa e tv i cittadini erano abbastanza informati e collaborativi - spiega il commissario Giovanni Marroni, responsabile dell'ufficio illeciti -. Sono venuti più che altro per chiedere delucidazioni sui preavvisi e le vecchie notifiche».

«È arrivato anche qualcuno a cui sono sono stati consegnati preavvisi, per lo più redatti dagli ausiliari del traffico, con le vecchie cifre, ma nessuno si deve preoccupare: l'errore è già stato sanato e possono pagare con lo sconto. Tengo a precisare che, se qualcuno il 21 o 22 agosto ha già pagato la multa con la cifra senza sconto, può venire nei nostri uffici a farsi rimborsare la differenza».

I bergamaschi, c'è da dire, sono virtuosi nel pagare le multe. «Siamo sopra la media nazionale - commenta Marroni - entro 60 giorni più del 50% dei cittadini paga la sanzione. Al primo posto nella classifica delle infrazioni ci sono divieti di sosta e accessi nelle zone Ztl, seguono le mancate precedenze e i semafori rossi».

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags