Giovedì 05 Settembre 2013

Scanzo, è morto don Madaschi
Per 18 anni parroco di Gavarno

È morto giovedì mattina all'ospedale di Bergamo Bergamo don Ignazio Madaschi, per 18 anni è stato parroco di Gavarno Vescovado, a Scanzorosciate. Aveva lasciato la parrocchia nell'ottobre del 2010.

Don Ignazio, 75 anni, era ammalato da tempo: aveva guidato la parrocchia di Gavarno prima come amministratore parrocchiale dal 1992 al 1997 e, quindi, come parroco. Originario proprio di Gavarno Vescovado, aveva svolto il proprio percorso di studi in filosofia e teologia al seminario di Pontremoli dove era stato ordinato sacerdote il primo giugno del 1969.

Subito nominato direttore del collegio scolastico della Montanina in Velo d'Astico, in provincia di Vicenza, nel stesso collegio, legato alla diocesi di Pontremoli, don Ignazio, studioso e appassionato di storia della filosofia, svolse in quegli anni anche attività d'insegnamento.

Dal 1973 al 1983 è stao rettore del Seminario di Pontremoli e, quindi, insegnante nello stesso liceo classico vescovile. Negli anni seguenti, dal 1983 al 1990, don Ignazio assunse l'incarico di direttore dell'Opera vocazioni diocesana di Pontremoli; nello stesso periodo era stato insegnante in un istituto magistrale della città.

Incardinato nella diocesi di Bergamo nel 1997 dal vescovo monsignor Roberto Amadei, proseguì il proprio servizio pastorale a Gavarno Vescovado a Scanzorosciate prima come amministratore parrocchiale (dal 1992 al 1997) e, quindi, come parroco. I funerali saranno celebrati sabato alle 10 nella parrocchia della Tribulina.

r.clemente

© riproduzione riservata