Domenica 08 Settembre 2013

Due salvati dall'auto in fiamme
Lei non è grave, lui migliora

Sono due fidanzati i protagonisti dell'incidente di sabato sera a Cazzano Sant'Andrea: lui meccanico nell'officina del padre, lei segretaria nella ditta di famiglia a Nembro. Entrambi sono in ospedale: lei non è in gravi condizioni, lui migliora, visto che i medici hanno sciolto la prognosi.

Il grave incidente è avvenuto intorno alle 23,20 a Cazzano, quasi al confine con Gandino: una Mercedes Clk cabrio si è ribaltata - stando ai rilievi a causa della velocità eccessiva - e ha preso subito fuoco. L'auto saliva da Cazzano in direzione Casnigo: è uscita di strada, ha saltato un marciapiede, ha letteralmente arato un tratto di almeno 20 metri di prato, poi è decollata, planando a una trentina di metri di distanza sulla recinzione di alcune villette. Poi è ricaduta sulla strada, prendendo fuoco.
 
Eroico l'intervento di due ragazzi. Jacopo Caccia, 18 anni di Cazzano, era passato da pochi istanti sul luogo dell'incidente con il suo scooter. Si è precipitato verso l'auto che già aveva preso fuoco ed è riuscito ad estrarre la ragazza, che era ancora legata con le cinture.

Impossibile per lui estrarre il ragazzo, visto che l'auto era ribaltata sul fianco del lato guida e lui era senza conoscenza. In suo aiuto, in quegli attimi concitati, è arrivato Nicola Bertasa, 20 anni di Casnigo, che pure transitava in zona.
 
Poi sono arrivate due ambulanze, automedica, due squadre di vigili del fuoco di Gazzaniga (che hanno spento le fiamme, dopo che un residente aveva tentato di intervenire con la canna da giardino) e carabinieri di Fiorano.

Decine e decine di persone sono accorse sul luogo dell'incidente, richiamate dal forte boato. Tantissimi i giovani, gli amici, la sorella e i genitori del conducente, il sindaco Manuela Vian, il senatore Nunziante Consiglio.
 
I ragazzi avevano trascorso la serata nei locali della zona, al bar Adri di piazza S. Croce a Gandino e al bar Sport, sempre a Gandino, dove era in programma una festa hawaiana con sfilata di moda. Oggi Giordano sarebbe partito di buon mattino per raggiungere Monza e assistere al Gran Premio.

r.clemente

© riproduzione riservata