Lunedì 23 Settembre 2013

Roberto, «Casaro d'oro 2013»
Con le mucche fin da bambino

Fa l'allevatore fin da bambino, da quando, a nove anni, aiutava i genitori. Le estati, da allora, è abituato a trascorrerle in alpeggio, lontano da comodità e divertimenti. Sui monti dell'alta Valle Brembana produce da sempre – lui è la terza generazione – Formai de mut.

Alla nona Fiera di San Matteo a Branzi, da alcuni anni tornata capitale dei formaggi dopo essere stata per secoli baricentro del commercio caseario orobico, è stato incoronato «Casaro d'oro 2013», titolo assegnato alla miglior forma di Formai de mut.

Lui è Roberto Cattaneo, 44 anni, di Trabuchello di Isola di Fondra, in questi giorni ancora in alpeggio con una quarantina di vacche (Pezzate rosse e Brune alpine), sull'Alpe Arale, a San Simone di Valleve, tra i 1.600 e i 1.800 metri di altitudine.

La sua forma di formaggio è stata ritenuta dai giurati dell'Organizzazione nazionale assaggiatori di formaggio come la migliore delle nove in gara. Per Cattaneo si tratta della prima vittoria del concorso da quando si svolge alla Fiera di San Matteo.

Tutto su L'Eco di Bergamo del 23 settembre

r.clemente

© riproduzione riservata