Lunedì 30 Settembre 2013

Travolto da un mezzo pesante
Muore 57enne a Gazzaniga

L'impatto, violentissimo, non ha lasciato scampo al 57enne di Gandino che stava camminando sul ciglio della strada provinciale a Gazzaniga, nei pressi del mobilificio Al Portico. La tragedia si è consumata alle 16,30. Dopo l'impatto con un mezzo pesante, carico di pietre, inutili tutti i soccorsi.

Ancora tutte da accertare le cause dell'incidente: l'uomo - Gian Cleto Rottigni, celibe, originario di Gandino, ma residente a Peia alta - stava camminando su ciglio destro della strada diretto verso l'alta valle quando è stato improvvisamente investito dal pesante automezzo che sopraggiungeva alle sue spalle. Pare che l'uomo abbia deviato verso sinistra mentre sopraggiungeva, dietro di lui, un mezzo pesante di un'azienda che ha sede a Cazzano S. Andrea. L'autista del mezzo, L.B. di 42 anni, di Barzizza di Gandino, si è trovato davanti il pedone, ha tentato una frenata disperata, spostandosi tutto sulla sinistra, rischiando di scontrarsi con un'auto che proveniva in senso inverso. Ma l'autocarro non ha potuto evitare di urtare, con la parte anteriore della cabina, il corpo dell'uomo.

L'urto è stato violento e il corpo è stato scagliato sull'asfalto dove si sono sparsi gli oggetti che l'uomo portava con sé (uno zainetto, ombrelli,  scarpe e sacchetti pieni di altri oggetti). Rottigni era solito camminare a piedi lungo la strada anche al mattino con sulla spalla un fardello di sacchetti e ombrelli appesi ad un bastone. Era sua abitudine raggiungere a piedi Albino e poi, con la tramvia, raggiungere Bergamo, facendo ritorno la sera.

Sul posto, appena è scattato l'allarme, il servizio di emergenza 118 di Bergamo ha inviato l'ambulanza della Croce Verde e l'elisoccorso. Al 57enne è stato praticato un lungo massaggio cardiaco, ma tutto è stato purtroppo inutile.

L'incidente è avvenuto nel territorio al confine fra Gazzaniga e Cene, dove la strada provinciale si innesta sulla superstrada. Un punto molto pericoloso, dove i veicoli in transito spesso sfrecciano a velocità elevate.

Per i rilievi dell'incidente sono giunte le pattuglie dei carabinieri della compagnia di Clusone. Inevitabili i disagi alla viabilità provocati dall'incidente.

Leggi di più su L'Eco in edicola martedì 1° ottobre

r.clemente

© riproduzione riservata