Sabato 12 Ottobre 2013

Ex muratore di origine bergamasca
si chiama Beppe Grillo: lo tartassano

Chiamarsi Giuseppe «Beppe» Grillo può cambiare la vita, soprattutto in questi momenti. Accade ad un omonimo del comico e leader del Movimento 5 Stelle, che riceve telefonate a tutte le ore del giorno, anche la sera alle 22, da persone che espongono problemi, fanno commenti politici, e a volte insultano. E molte lettere.

L'omonimo (in Liguria sono 9) che ormai vive con l'ossessione dello squillo del telefono abita a Santa Margherita Ligure, ha 82 anni ed è un muratore in pensione originario della Bergamasca. Gira per la città con un motocarro Ape 50 e per questo il vero Beppe Grillo lo ha anche preso in giro «mi fai fare brutta figura» pare gli abbia detto una volta l'anima del M5S.

La storia del Grillo di Santa Margherita è raccontata dal Secolo XIX nell'edizione Levante. «Ricevo telefonate in continuazione di persone che sono convinte di parlare con il leader dei grillini, io ascolto cortesemente, ricevo elogi per l'attivismo politico, segnalazioni su ciò che non va nel Paese e anche insulti. Poi dico che non sono chi stanno cercando».

Fra le richieste più strane, si è sentito chiedere il numero di piede. Forse, a breve, qualcuno gli recapiterà un paio di scarpe. Il Grillo di Santa Margherita racconta che riceve lettere che cortesemente fa arrivare al Grillo giusto attraverso un amico comune che abita nella zona. Lo stesso che una volta li ha fatti incontrare: il primo a bordo di una fuoriserie, il secondo sull' Ape 50.

Ma i due Grillo qualcosa in comune ce l'hanno: la battuta pronta e la determinazione di battersi per qualcosa in cui credono: il Grillo di Santa è riuscito a far riqualificare un'area verde in un quartiere di Santa Margherita che adesso lui insieme a un gruppo di residenti gestisce e mette a disposizione per feste di compleanni, pic nic, e attività scolastiche. In questo anche il Grillo pensionato è un uomo a cinque stelle.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags