Mercoledì 16 Ottobre 2013

Orio, addio a Guido Noris
Era il «mago della Topolino»

Mancherà moltissimo a tutti gli appassionati di auto d'epoca, e in particolare ai soci del Club amici delle Topolino Bergamo, Guido Noris scomparso domenica all'età di 83 anni, lasciando la moglie Teresina e i figli Giampietro, Bruna e Diego con le rispettive famiglie. Il funerale è stato celebrato martedì pomeriggio nella chiesa parrocchiale di Orio al Serio, e le auto Topolino non potevano mancare tra la folla di amici che ha accompagnato il suo ultimo viaggio.

Perché Noris è stato l'ispiratore e il più accreditato esperto riguardo alle vetture storiche Fiat 500 Topolino. Le conosceva nei minimi particolari. Le restaurava, le sistemava, le amava come pochi sanno fare. Era per tutti il riferimento più autorevole: quando mancava un pezzo di ricambio, quando il motore di una Topolino faceva le bizze, quando c'era da acquistare un modello di Topolino in vendita, e il suo parere diventava indispensabile... Ricordava quel personaggio cantato da Lucio Battisti che «con un cacciavite in mano fa miracoli».

Sì, perché Guido Noris, prima ancora che un vero appassionato di Topolino, è stato un provetto meccanico di auto, avendo lavorato in diverse concessionarie d'auto di Bergamo. Inoltre per tanti anni è stato nel consiglio direttivo del Club orobico auto d'epoca ed è proprio lì che è nata l'idea di fondare un Club per riunire tutti i «topolinisti» bergamaschi sotto un'unica bandiera.

Per saperne di più leggi L'Eco di Bergamo del 16 ottobre

fa.tinaglia

© riproduzione riservata