Domenica 03 Novembre 2013

Ladri braccati in Val Seriana:
inseguiti da Clusone a Colzate

Inseguimento a tutta velocità nella serata di sabato 2 novembre lungo la provinciale della Val Seriana, dove quattro pattuglie dei carabinieri in servizio di prevenzione sul territorio hanno intercettato un'auto con alcune persone a bordo.

Il veicolo, un'Audi A4 grigia, era stato segnalato in Alta Valle, dove si sono ripetuti furti in abitazioni private. Un vero e proprio stillicidio nelle ultime settimane, con decine di episodi a Casnigo, Vertova, Nossa, Gorno, Oneta, Parre e Nasolino, piccola frazione di Oltressenda Alta.

Secondo alcuni testimoni l'allarme sarebbe scattato attorno alle 19 a San Lorenzo di Rovetta, all'ora di cena come l'altra sera a Casnigo in zona Flignasco, dove i banditi erano pure fuggiti a bordo di un'Audi grigia. Anche in Alta Valle è stata l'auto della casa tedesca ad essere segnalata e i carabinieri l'avrebbero intercettata nella zona di via Europa a Clusone.

Il mezzo con a bordo i probabili malviventi è sfrecciato in direzione Bergamo ed al suo inseguimento si sono messe quattro pattuglie del Nucleo Radiomobile, particolarmente attivo in questi giorni e pronto a rispondere alle decine di segnalazioni dei privati cittadini.

L'Audi grigia è transitata a folle velocità lungo la provinciale anche a Ponte Nossa, incurante del traffico intenso del sabato sera di un ponte festivo. Oltre il Ponte del Costone, in territorio di Colzate all'altezza dello svincolo che conduce alla ditta Promatech, i militari hanno intercettato l'auto, accostata in tutta fretta a lato della carreggiata.

I banditi sono riusciti a darsi alla fuga, non è chiaro se fra la boscaglia che separa la provinciale dal fiume Serio o lungo la vicina pista ciclabile, oppure ancora se disponessero di un'auto «pulita» preparata in precedenza per ogni evenienza. Controlli a tappeto sono stati attivati per tutta la notte, mentre l'Audi è stata posta sotto sequestro per consentire i rilievi della scientifica. Non sono esclusi sviluppi nelle prossime ore.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata