Venerdì 30 Gennaio 2009

Nuovo Gleno, c'è l'Accordo
in giugno il via ai lavori

Ci sono le firme per il nuovo Gleno: entro il 2011 potrebbe essere completata la costruzione della nuova residenza socio-assistenziale e i lavori dovrebbero partire nel giugno prossimo. Comune (il sindaco Roberto Bruni), Provincia (il presidente Valerio Bettoni) e Fondazione Maria Ausiliatrice (il presidente Miro Radici) hanno firmato questa mattina l'Accordo di programma necessario per procedere. E adesso la palla passa alla Commissione consiliare che dovrà esaminare l'accordo il prossimo 5 febbraio e al Consiglio comunale di Bergamo che dovrebbe ratificare il tutto lunedì 9 febbraio.
Il presidente dalla Fondazione Miro Radici ha spiegato che «nel giro di due o tre anni Bergamo avrà un complesso completamente ricostruito, efficiente e che assicurerà agli utenti condizioni e qualità di vita eccellenti». Si tratta di «un impegno preso di fronte alla città», ha proseguito Radici.
Molto soddisfatto il sindaco Roberto: «All’inizio del mio mandato - ha detto -, nel 2004, il futuro della casa di riposo mi preoccupava moltissimo. C’erano la situazione di deficit, di sbilanciamento strutturale, le difficoltà evidenti nel realizzare ciò che la Regione chiedeva. Oggi, a pochi anni di distanza, il quadro è cambiato radicalmente e siamo qui a firmare questo accordo. Ringrazio il Cda della Fondazione per il lavoro fatto e guardo con fiducia al complesso all’avanguardia che garantirà la risposta alle esigenze degli anziani». Il sindaco ha anche sottolineato il risanamento dei bilanci della casa di riposo: «Non è stato facile - ha aggiunto - e il plauso va tutti quelli che vi hanno contribuito, così come ai sindacati che hanno capito la necessità del cambiamento e hanno accettato anche a costo di sacrifici». Nel 2009 per la prima volta il bilancio sarà in pareggio anche senza contributi straordinari. E Radici ha confermato: «Per il 2008 c’è il pareggio operativo, e per il 2009 andiamo verso le medesime condizioni. Sono stati anche destinati 500 mila euro a interventi per il miglioramento della qualità del servizio».
Soddisfazione, infine, anche da parte del Presidente della Provincia, Valerio Bettoni: «I miei complimenti a quanti in questi anni hanno lavorato per risanare i bilanci e sviluppare questo pieno di riqualificazione».

a.campoleoni

© riproduzione riservata