Lunedì 02 Febbraio 2009

Grande Bergamo, in arrivo
un consorzio per l'energia

La Grande Bergamo prosegue i suoi lavori e nell’assemblea plenaria di giovedì scorso 29 gennaio, svoltasi a Palazzo Frizzoni in Sala Consiliare, alla presenza dei rappresentanti di diverse amministrazioni comunali (Almè, Almenno San Bartolomeo, Bagnatica, Bergamo, Brusaporto, Comun Nuovo, Costa di Mezzate, Curno, Dalmine, Gorle (uditore), Nembro, Orio al Serio, Pedrengo, Ponteranica, San Paolo d’Argon, Scanzorosciate, Torre Boldone, Torre De Roveri, Villa di Serio, Zanica e il rappresentante del Parco dei Colli) ha preso alcune decisioni di rilievo e determinato atti di indirizzo per i membri dell’assemblea.

Innanzitutto l’indirizzo di costituire un Consorzio Energia per l’ambito della Grande Bergamo per l’acquisto di energia elettrica. Eugenio De Simone, con il supporto dell’avvocato Mario Caffi, ha illustrato le dinamiche del consorzio energetico già esistente, «Brescia energia e servizi», e, soprattutto, i vantaggi economici e gestionali derivanti dall’associazione consortile quantificabili ad oggi attorno al 22% sulla componente CCA (componente tariffaria che incorpora diversi parametri).

La costituzione di un consorzio di acquisto ha come obiettivo principale il maggior risparmio energetico possibile grazie alla forza contrattuale generata dai numeri di consumo dei comuni consorziati. E’ stata quindi presentata una delibera tipo per l’istituzione, anche nella Grande Bergamo, di questo nuovo ente. Positivi i commenti dei Sindaci presenti che hanno formulato l’indirizzo, entro il 31 marzo prossimo, di adottare nei propri Consigli Comunali una delibera di adesione al Consorzio, con un impegno di spesa annuale di 500 euro. Altro tema affrontato e all’ordine del giorno è stato il report dei tavoli tecnici, i cui rappresentanti, l’avvocato Erminia Carbone e l’architetto Marco Minelli, hanno presentato aggiornamenti in merito alla «Gestione gare e appalti» e «Commissione unica per la certificazione energetica».

Per quanto riguarda la «Gestione gare e appalti», la proposta condivisa è di utilizzare nei Comuni della Grande Bergamo lo stesso tipo di documentazione di gara, bandi, capitolati e disciplinari e utilizzare in via telematica un unico albo fornitori per la selezione dei contraenti nell’ambito di procedure negoziate nell’affidamento di lavori, servizi e forniture in economia. Il Comune di Bergamo in particolare si è detto disponibile a mettere a disposizione il proprio know how e il proprio patrimonio informatico e procedurale per sostenere i Comuni più piccoli in questa materia. Per quanto riguarda poi la «Certificazione energetica» degli edifici, si è concordato un programma di lavoro su tre tempi, breve, medio e lungo periodo.

Nel breve periodo si è proposto di agire sull’unificazione dei modelli autorizzativi per i comuni della Grande Bergamo (permesso di costruire, denuncia inizio attività, autorizzazione paesistica, agibilità) e sul controllo della sicurezza nei cantieri pensando, in particolare, di stipulare una convenzione tra Grande Bergamo e Asl. Nel medio periodo si prevede di costituire una commissione di controllo sugli edifici energeticamente certificati nel contesto della Grande Bergamo. Infine, nel lungo periodo, definire un Sistema Informativo Territoriale della Grande Bergamo, strumento fondamentale per l’integrazione del sistema gestionale dei dati territoriali. Anche per i risultati dei tavoli tecnici si prevede di definire Protocolli d’intesa

a.ceresoli

© riproduzione riservata