Mercoledì 04 Febbraio 2009

Minaccia la moglie:
in carcere a Villa di Serio

Tentata estorsione e maltrattamenti in famiglia: sono le accuse che hanno portato in carcere un marocchino residente a Villa di Serio. L'uomo, fra l'estate e l'autunno del 2008, aveva deciso di smettere di lavorare e aveva cominciato a pretendere dalla moglie, operaia, che lo mantenesse. Poi però dalle richieste era passato ai fatti: aveva cominciato a prenderla a sberle e l'avave minacciata.

La donna era andata dai carabinieri per raccontare la sua storia: i militari hanno inoltrato una relazione alla Procura alla quale il gip ha risposto con una ordinanza di custodia in carcere per l'immigrato, ex operaio.

Così il marocchino, che era rientrato nel suo Paese natale, una volta tornato in Italia è stato rintracciato dai carabinieri che lo hanno ammanettato a Villa di Serio in piazza Europa.

r.clemente

© riproduzione riservata