Martedì 17 Febbraio 2009

F.IRRANCA - ALBINO

F. IRRANCA ? TITOLO PRV ALBINO. Il Progetto Promo- valle, l?iniziativa della Camera di Commercio di Bergamo e di ?Bergamo formazione?, programmata e attuata in collaborazione con le Comunità Montane, volta a supportare lo sviluppo delle imprese artigiane delle Valli Seriana, Brembana e di Scalve (ma il progetto riguarda anche la Bassa bergamasca), ha preso il via lunedì scorso con la presentazione dell?edizione 2009 ad un gruppo di artigiani valligiani riuniti presso la sede della Comunità Montana Valle Seriana ad Albino. Il progetto, riproposto per il terzo anno consecutivo, è stato illustrato, nella parte organizzativa e tecnica, dal responsabile di Bergamo Formazione, Cristian Arrigoni, dal consulente esterno Sergio Panseri e da Michela Sonzogni, responsabile del progetto, che sono stati introdotti dall?assessore alle attività produttive della Comunità Montana, Sergio Anesa. Promo Valle- è stato sottolineato dai relatori- offre l?opportunità alle aziende artigiane valligiane di avere aiuto, sostegno, guida e forme di affiancamento attraverso consulenzee interventi completamente gratuiti ad opera di esperti qualificati, per i problemi inerenti il loro sviluppo, i problemi gestionali incontrati nel corso dell?attività e in tema di formazione. Il progetto, finanziato totalmente dalla Camera di Commercio di Bergamo, prevede un monte di 900 ore complessive di consulenza da ripartirsi in blocchi di 25 ore a favore di 55 aziende artigiane delle Valle (dove le imprese attive interessate sono 5500) che ne facciano richiesta e diano la loro adesione al progetto. Arrigoni si è soffermato sulle modalità procedurali (analisi del territorio, animazione territoriale, selezione aziende, ecc.), sull?analisi dei bisogni e l?erogazione delle consulenze; Panseri ha trattato in particolare l?aspetto dei fabbisogni delle aziende, le criticità emerse e i risultati raggiunti nelle edizioni precedenti. Sonzogni infine si è occupata di problemi pratici connessi al coinvolgimento delle aziende nel progetto, alle modalità di fruizione dei consulenti e alle difficoltà che potrebbero insorgere lungo il cammino dell?esperienza in corso. La serata è servita per fornire il quadro complessivo dell?iniziativa e le sue motivazioni, i contenuti del progetto, le modalità di partecipazione e i tempi di attuazione (ogni progetto attivato dovrà concludersi entro la fine dell?anno). L?incontro si è concluso con alcune testimonianze di aziende già testate che hanno espresso una valutazione positiva dell?esperienza. I prossimi appuntamenti sono in calendario per il 18 febbraio a Piazza Brembana (sede della Comunità Montana), il 20 febbraio a Clusone (sede della Comunità Montana), il 23 febbraio a Vilminore di Scalve (sede della Comunità Montana) e il 25 febbraio a S. Pellgrino Terme (presso la Biblioteca), tutti con inizio alle 20,30. Franco Irranca

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags