Giovedì 26 Febbraio 2009

«Rosso stop»: il Tribunale
annulla l'ordinanza anti T-Red

L'inventore del «T Red», il semaforo rosso stop, è tornato in libertà dopo che il Tribunale del riesame di Vicenza ha annullato ll'ordinanza di custodia cautelare. Stefano Arrighetti era stato arrestato il 29 gennaio scorso con l'accusa di frode nelle pubbliche forniture nell'ambito dell'inchiesta sui «semafori intelligenti» portata avanti dalla Procura di Verona.

Secondo il difensore di Arrighetti, l'avvocato Rosario Minniti, i magistrati vicentini hanno accolto la tesi difensiva sulla corretta omologazione dell'apparecchiatura: in fase dibattimanelatle, sostiene infatti Minniti, le perizie di due docenti del Politecnico di Milano avrebbero confermato la reolarità delle procedure di omologazione seguita dall'Arrighetti, sia per la telecamere suia per il software.

In base a questo provedimento, resta da capire se gli oltre 80 Comuni coinvolte nella vicenda - tra cui quello di Stezzano - potranno ottenere il dissequestro dei semafori finiti sotto sequestro e ricominciare ad utilizzarli. Resta poi da chiarire l'intera vicenda legata al pagamento o meno delle multe già elevate nei mesi scorsi.

a.ceresoli

© riproduzione riservata

Tags