Giovedì 26 Febbraio 2009

Videosorveglianza, in città
arrivano le telecamere intelligenti

Nuove telecamere digitali wireless in grado di riconoscere situazioni anomale e di pericolo: il servizio sarà gestito dal punto di vista tecnico da Atb Mobilità e sarà sotto la supervisione degli agenti della polizia locale. È stato approvato dalla giunta di Palafrizzoni il nuovo accordo per la videosorveglianza a Bergamo.

Dal 1° maggio prossimo il servizio sarà gestito da Atb Mobilità anzichè da Fidelitas. Le 66 telecamee presenti in città saranno sostituie con nuove apparecchiature di ultima generazione: queste funzioneranno con sistema wireless che permetterà più facilmente di spostarle di posizione. Soddisfatto l'assessore alla Sicurezza Dario Guerini: «Il nuovo accordo ha un vantaggio economico - ha dichiarato l'assessore -. Il servizio offerto da Fidelitas e BasCom aveva un costo di 474 mila euro l'anno mentre il nuovo servizio sarà gestito da Atb Mobilità dal punto di vista tecnico mentre gli agenti della polizia locale si occuperanno della supervisione delle immagini trasmesse, con un costo globale del servizio di 360 mila euro l'anno».

Con un altro vantaggio da non sottovalutare: le nuove telecamere che saranno installate sono predisposte per riconsocere situazioni anomale con una spia che si accende sul monitor che trasmette le immagini e segnala quindi l'eventuale pericolo all'agente della polizia locale.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata