Domenica 08 Marzo 2009

Social card, non ancora caricati
i 120 euro del 2008. Novità sui farmaci

Alcuni titolari bergamaschi della social card non hanno ancora ricevuto i 120 euro che dovrebbero essere caricati sulla tessera per i mesi di ottobre, novembre e dicembre 2008. È questa la notizia trapelata dai Caf dei sindacati orobici: queste carte non ancora caricate sarebbero di quei titolari che hanno fatto richiesta delle sovvenzioni nel mese di gennaio 2009. I Caf avrebbero informato il ministero dell?Economia ma per ora non s'è mstata alcuna risposta.

Intanto dal Sole 24 Ore emerge una novità interessante: la social card potrà essere usata anche in farmacia e aumentano così le possibilità di spesa delle somme caricate sulla tessera. Non più solo bollette della luce e del gas o prodotti alimentari, ma anche medicine da acquistare con o senza ricetta. La novità potrà aiutare i titolari della social card, persone di età non inferiore ai 65 anni con redditi Isee inferiori ai 6.000 euro, soglia che sale a 8.000 euro per chi ha più di 70 anni.

Per ottenere la Social card, oltre ai requisiti di reddito, bisogna essere proprietari di non più di un'abitazione, titolari di una sola utenza elettrica e del gas, proprietari di una sola automobile e avere depositi bancari o in Posta inferiori ai 15 mila euro. Ai 40 euro mensili hanno diritto anche i bambini fino ai tre anni, ovvero i rispettivi nuclei familiari: i criteri patrimoniali sono gli stessi.

Per l'accesso alla Social card è necessaria la certificazione Isee, che può essere richiesta gratuitamente ai Centri di assistenza fiscale. Prima, però, di addentrarsi nel calcolo dell'Isee, vale la pena di verificare il possesso degli altri requisiti, come indicato nello specchietto redatto nei Caf. La card si ritira alle Poste, dietro presentazione di una domanda (modello su Internet) e del modello Isee.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags