Sabato 14 Marzo 2009

Auto a clandestini
donna denunciata

Si era intestata, nel corso degli anni, la bellezza di 144 automobili, 90 delle quali risultano ancora in circolazione. Le macchine venivano poi utilizzate da immigrati clandestini, che ovviamente non hanno i requisiti per poterle legalmente possedere. La protagonista di questa storia è stata smascherata dai carabinieri di Brembate: la scoperta della «pluri-intestataria» è avvenuta quasi per caso, dopo che i militari hanno fermato un'utilitaria che non si era fermata all'alt.

A bordo c'erano tre clandestini, e i carabinieri hanno ipotizzato che l'auto fosse rubata. Invece hanno scoperto che era intestata a una donna italiana di 42 anni residente a Milano. Hanno approfondito la ricerca e hanno scoperto che la signora di auto ne aveva possedute negli anni 144.

Quando l'hanno interrogata, hanno scoperto che la 42enne si faceva dare 200 euro per ogni veicolo del quale diventava la proprietaria ufficiale e l'intestataria dell'assicurazione.

A conti fatti nel corso degli anni la signora si è messa in tasca quasi 30 mila euro. Ora però è stata denunciata per favoreggiamento della permanenza in Italia di immigrati clandestini. Chissà se quei soldi saranno sufficienti a pagare gli avvocati?

r.clemente

© riproduzione riservata