Domenica 15 Marzo 2009

A Dalmine le primarie del Pd
In lizza Frazzini e Bugini

«Andremo avanti nel solco tracciato in questi dieci anni da Francesca Bruschi. La sua presenza e il suo ascolto sono stati vincenti». Il Pd, alle amministrative di Dalmine, si presenta col suo simbolo e per scegliere il candidato sindaco alle elezioni di giugno va alle primarie, unico caso in provincia (elenco e orari dei seggi verranno affissi negli spazi pubblici; si può votare dai 16 anni con il contributo di un euro). Domenica 22 marzo si sfideranno Diego Frazzini, attuale assessore a Bilancio, Tributi, Commercio e Partecipazioni societarie, e Ivano Bugini, ora in carica come presidente del Consiglio comunale.

I due in lizza si sono presentati alla cittadinanza ieri mattina, con il segretario provinciale democratico Mirosa Servidati, il primo cittadino uscente, non più ricandidabile per la legge del secondo mandato, e il portavoce di circolo Fabiano Tironi. «Una cosa è certa - hanno detto gli aspiranti sindaco, ciascuno con le proprie specificità -: chiunque vinca le primarie, porterà avanti la strada di chi ci ha preceduto, se possibile migliorandola. Le cose fatte sono la nostra forza».

Frazzini, 48 anni, sposato e padre di due figli, è responsabile marketing di una banca e responsabile del locale gruppo missionario, consigliere comunale dal 2004 e in Giunta dal 2007. Bugini, 58 anni, è docente di scuola media, già assessore con diverse deleghe negli anni ’80 e consigliere dal 1999.

Per saperne di più leggi il servizio su L'Eco in edicola lunedì 16 marzo

a.benigni

© riproduzione riservata