Lunedì 16 Marzo 2009

Bergamo e hinterland: sempre
più mobilità, sempre più anziani

Bergamo è una città sempre più vecchia, sempre più mobile, con una forte presenza di immigrati e con modelli di famiglia molto diversi dal passato. Ma i cambiamenti toccano anche gli altri Comuni dell'Ambito territoriale 1: Gorle, Orio al Serio, Ponteranica, Sorisole e Torre Boldone.

Lo dice una ricerca approfondita realizzata in occasione della predisposizione del nuovo Piano di Zona, capace di leggere fra i dati raccolti anche fra le anagrafi comunali.

Città vecchia
L'uscita dalla città delle nuove generazioni verso i Comuni limitrofi e l'avanzare del terziario hanno snaturato l'ambiente di alcune zone, ora spesso occupate o da attività commerciali o dalle famiglie che a Bergamo sono immigrate.
Mentre Gorle e Orio hanno fatto registrare vivaci livelli di crescita demografica, a Bergamo si calcola che i carichi sociali cresceranno sempre più per la presenza di anziani: nella 2ª Circoscrizione, per esempio, oggi ogni due bambini sotto i 14 anni ci sono 5 persone over 65.

Mobilità
Il contesto dell'Ambito 1 è caratterizzato da una spiccata mobilità e sono sempre meno le persone che vivono dalla nascita nello stesso Comune. In media solo una persona su tre non si sposta dal Comune di residenta, a Gorle invece solo una persona su cinque vi abita dalla nascita

Immigrazione e natalità
I tassi di presenza sono elevati soprattutto a Bergamo: nella Circoscrizione 1 il 16 per cento è immigrato, addirittura il 35 % se si considera la fascia d'età fra i 27 e i 30 anni.
Gorle e Orio hanno fatto segnare in pochi anni vivaci livelli di crescita demografica, e la struttura generale è molto giovane

Famiglie
L'invecchiamento della popolazione sta cambiando la struttura familiare. Quasi 28 mila famiglie (il 40 % del dato complessivo) è formato da una sola persona: nella prima Circoscrizione di Bergamo, per esempio, il dato sale al 51%. Cresce il numero di famiglie senza figli, sale il numero di chi ha un solo figlio, mentre più di 6.600 bambini vivono con un solo genitore.

Bergamo e i paesi vicini insomma stanno cambiando, e continuano a cambiare. Per tutti i dettagli leggi L'Eco di Bergamo del 17 marzo.

1gh

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags