Martedì 17 Marzo 2009

Arrestato tunisino latitante
Accoltellò compagno in carcere

Era latitante da quattro mesi, dopo che il tribunale lo aveva condannato a quattro anni di reclusione per aver accoltellato un compagno, in carcere. Nella notte tra lunedì 16 e martedì 17 marzo gli agenti della questura di Bergamo hanno arrestato Walid Kramti, tunisino di 35 anni, in via Previtali.
L'uomo è stato rintracciato intorno all'una di notte durante il controllo di un'auto nel centro di Bergamo, sulla quale viaggiavano anche la sua fidanzata e un bergamasco di 37 anni, tutti con precedenti.

La perquisizione nell'appartamento di via Quarenghi, in città, in cui l'immigrato vive con la donna, ha permesso ai poliziotti di trovare alcuni grammi di cocaina, eroina e hashish. I due sono stati denunciati a piede libero in concorso per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio.

Quando l'uomo è stato portato in questura, gli agenti hanno scoperto che su di lui pendeva un ordine di carcerazione emesso dal tribunale, seppure con un altro alias. Il 30 luglio 2002 il tunisino - che già si trovava in carcere per reati di droga - aveva infatti accoltellato un altro detenuto sfregiandolo. Condannato per quell'episodio, a novembre è stato emesso nei suoi confronti un ordine di cattura per scontare quattro anni di reclusione. A quel punto l'uomo si era reso irreperibile e solo ora, dopo quattro mesi, il tunisino è stato rintracciato e arrestato.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata