Martedì 24 Marzo 2009

Brebemi, la Giunta provinciale
approva il documento unitario

Via libera della Giunta provinciale al parere unitario di Provincia e Comuni interessati sulla Brebemi. Su proposta dell’assessore alla Pianificazione Territoriale e Grandi Infrastrastrutture, Felice Sonzogni, infatti, la Giunta ha approvato il documento condiviso tra la Provincia di Bergamo e i Comuni convocati alla Conferenza di Servizi che si terrà giovedì 26 marzo a Milano, alle 12.
Si tratta del parere sul progetto definitivo di BreBeMi con le proposte e le richieste di prescrizione che verranno presentate e considerate giovedì a Milano. I Comuni interessati sono quelli di Casirate d’Adda, Treviglio, Calvenzano, Caravaggio, Pagazzano, Fornovo S. Giovanni, Bariano, Morengo, Fara Olivana con Sola, Isso, Covo, Antegnate, Calcio e i parchi dell’Adda, Serio e Oglio.
Le valutazioni espresse da Provincia e Comuni hanno come presupposto la considerazione che l’autostrada e la tratta ferroviaria AV/AC Treviglio-Brescia, costituiscono un intervento integrato dal punto di vista tecnico e inscindibile dal punto di vista territoriale ed ambientale. Per tale ragione si chiederà l’immediato trasferimento alle Province degli stanziamenti, ora allocati all’interno del progetto ferroviario, necessari per realizzare contestualmente all’autostrada Brebemi le sottoelencate opere:
• ex S.S. 472 «Bergamina» Variante agli abitati di Arzago d’Adda e Casirate d’Adda;
• Riqualificazione della ex S.S. 11 “Padana Superiore” nel tratto compreso tra l’intersezione con la S.P. 185 Rivoltana e intersezione con la ex S.S. 591 Cremasca in comune di Mozzanica;
• Tangenziale ovest di Caravaggio;
• ex S.S. 498 e ex S.S. 11 riqualificazione in sede in comune di Antegnate
• Variante alla ex S.S. 591 in comune di Morengo
• Variante alla ex S.S. 11 in comune di Calcio
• Variante alla ex S.S. 11 di Isso – Sola – Castel Gabbiano (CR);
• Variante alla ex S.S. 498 di Romano di Lombardia.

Per quanto riguarda il progetto, verranno avanzate richieste per una maggiore qualità progettuale (integrazione dei progetti ferroviario e autostradale; una particolare attenzione dovrà essere riservata alle opere d’arte ed ai manufatti come ponti, viadotti sovrappassi, sottopassi, barriere fonoassorbenti… Lo stesso atteggiamento dovrà essere tenuto nella fase di realizzazione dell’opera per quanto riguarda l’esistente e per le aree agricole).

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags