Venerdì 08 Maggio 2009

Assalto in una villa a Nese
I rapinatori sparano: un ferito

Legati, imbavagliati, rapinati. E un 23enne anche ferito con un colpo di pistola. Una notte da incubo per una famiglia della frazione Nese di Alzano Lombardo che si è vista piombare in casa quattro malviventi. L'assalto ha fruttato ai rapinatori 50 orologi d'oro (valore oltre 200.000 euro), 10.000 euro in contanti. Per fuggire hanno utilizzato una Audi A8 e una Volkswagen Golf di proprietà della famiglia rapinata, ma le auto sono state ritrovare più tardi.

E' successo alle 22 di giovedì 7 maggio alla Villa Lacardea di via Gustinelli 25. A quell'ora stava rincasando uno dei figli della famiglia di Bruno Scarpellini, 59 anni, imprenditore nel settore dei liquori. Il giovane 23enne è stato subito assalito da quattro banditi incappucciati che sotto la minaccia delle armi lo hanno portato in casa. in quel momento nella villa c'erano il padre, un altro fratello e la nonna settantenne.

I rapinatori hanno strappato alcune tende per legare e imbavagliare i quattro, ma ad un certo punto nella concitazione un malvivente ha esploso un colpo di pistola all'indirizzo del 23enne, colpendolo fortunatamente sono di striscio. In pochi minuti hanno arraffato il bottino e si sono dileguati utilizzando le due auto di famiglia.

Il tempo di liberarsi e subito i quattro hanno dato l'allarme. Sul posto poco dopo sono giunti i carabinieri di Alzano e di Bergamo che hanno avviato le ricerche dei fuggiaschi. Alcuni minuti dopo l'assalto, a Calcinate sono state ritrovate le auto che erano state abbandonate dai banditi. Il 23enne ferito è stato medicato in ospedale: ne avrà per una decina di giorni.

e.roncalli

© riproduzione riservata