Mercoledì 13 Maggio 2009

Pd: «Più trasporti su ferro»
Mobilità su modello europeo

«Più ferro e meno gomma per una città più vivibile». Per Mirosa Servidati, segretaria provinciale del Partito Democratico, questo non è solo uno slogan da sbandierare in piena campagna elettorale, ma una proposta concreta. Lo ha ribadito nel corso di una conferenza stampa organizzata nei pressi della pensilina Sab (da dove parte il nuovo tram) Un tema sul quale il Partito democratico, che appoggia il sindaco Roberto Bruni alle elezioni del 6 e 7 giugno, dichiara di voler continuare a concentrare la propria attenzione.

«Il nostro Piano della mobilità – ha affermato l’assessore Maddalena Cattaneo – è improntato su un disegno specifico, che è quello di fare in modo di muoverci seguendo il modello europeo, con più trasporti su ferro. Non a caso tutto ciò che riguarda la mobilità è per noi una priorità». Tra gli obiettivi principali l’assessore Cattaneo cita «la realizzazione di un collegamento ferroviario con Orio al Serio, fondamentale per restituire a Bergamo la competitività dal punto di vista turistico, e il completamento del tram in città».

«A questo proposito – chiarisce Cattaneo - Teb ha già predisposto il progetto che cambierà il volto delle strade cittadine. Non possiamo poi non citare alcuni importanti interventi, quali ad esempio quello del nodo di Pontesecco, la bretella di Campagnola, la sistemazione del rondò delle Valli e la messa in cantiere della Tangenziale Nord«. In pratica la realizzazione di un progetto ben definito, i cui primi risultati in termini di diminuzione del traffico stanno iniziando a farsi sentire con la partenza del Tram delle Valli.

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags