Sabato 27 Giugno 2009

Primo Consiglio sotto i portici
Pirovano: «Qui è casa vostra»

Consiglio bagnato, Consiglio fortunato. Lo spera il presidente della Provincia Ettore Pirovano che, per il primo Consiglio provinciale del suo mandato, ha voluto mantenere la promessa di un appuntamento all'aperto, nonostante la pioggia. Comunque non nel cortile interno, ma sotto i portici del palazzo di via Tasso dove hanno trovato riparo circa duecento persone.

Il Consiglio è durato un'ora. I leghisti Alessandro Cottini e Domenico Belloli, eletti ma nominati assessori, sono stati sostituiti da Angelo Bosatelli e Giuseppe Rossi nel gruppo del Carroccio. Roberto Magri è stato eletto presidente del Consiglio a larghissima maggioranza, anche con l'approvazione dell'opposizione: 35 voti a favore e due astenuti. Vicepresidente il leghista Matteo Malighetti e su questo nome c'è stata la protesta del'opposizione che voleva la carica e che si è dunque astenuta.

Pirovano nel suo discorso ha parlato soprattutto alla gente: «Ricordatevi che questa è la vostra casa e non di chi ci lavora. La vostra presenza è importante, significa che la popolazione ci è vicina e noi vi ringraziamo. Aiutateci e controllateci, noi siamo qui per voi. Ci attendono grandi sfide, come le nuove infrasfrutture e la fine della crisi, ma noi tenteremo di governare i cambiamenti e di non subirli».

Questi, infine, i capigruppo consiliari: Albertino Piccioli Cappelli per la Lega Nord, Giuseppe Bettera per il Popolo delle Libertà, Francesco Cornolti per il Partito democratico, Paolo D’Amico per la Sinistra per Bergamo, Franco Spada per l'Italia dei Valori, Guido Giudici per l'Udc e Luigi Pisoni per la Lista Bettoni.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags