Lunedì 06 Luglio 2009

Due liceali bergamaschi
in vacanza alla Normale di Pisa

Neanche tanto alla chetichella, le università migliori si sono organizzate per rastrellare gli studenti migliori. Dopo i test d'ingresso, si sta diffondendo la pratica delle settimane di orientamento residenziale riservate ai ragazzi del quarto anno delle superiori segnalati fra i più bravi dal loro istituto.

Ha cominciato la Scuola Normale Superiore di Pisa e ora in forme diverse, il superseminario per i futuri cervelloni viene organizzato anche dal Politecnico di Milano e dall'università Bocconi. A fronte di altre province, molto attive nel presentare i propri candidati (a giudicare dalle provenienze dei ragazzi selezionati), la scuola bergamasca non sembra curarsi molto di selezionare e spingere i suoi allievi migliori.

Tuttavia qualche eccezione c'è. Lo scorso anno Lotto (Trescore), Amaldi (Alzano), Natta (Bergamo) piazzarono 4 studenti ai corsi estivi della Normale di Pisa. Quest'anno gli studenti selezionati sono due: Luisa Cefalà del liceo scientifico Galilei di Caravaggio e Jacopo Tasca del liceo scientifico don Milani di Romano di Lombardia.

La Normale organizza cinque corsi residenziali per una sessantina di studenti ciascuno, scelti su migliaia di richieste che arrivano da ogni parte d'Italia. I due bergamaschi parteciperanno al corso di Colle Val d'Elsa dall'11 al 17 luglio e si sono già messi d'accordo per fare il viaggio insieme.

Tutto su L'Eco di Bergamo del 6 luglio

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags