Martedì 04 Agosto 2009

Al via il primo cantiere all'ex Enel
Ma il nuovo progetto è lontano

Si è aperto il primo cantiere all'ex Enel di via Nullo, ma non riguarda il progetto residenziale che porta la firma dei progettisti Citterio, Viel e Valicenti. I lavori di martedì 4 agosto, che dureranno circa una quindicina di giorni, fanno parte di un accordo di scambio d'area stabilito tra la Parco Locatelli Srl e l'Enel. In sostanza la prima società ha ceduto all'Enel lo spazio che si affaccia su via Mazzini e che comprende la portineria e i magazzini degli ex uffici: i lavori riguardano appunto questa area e in cambio l'Enel cederà uno spazio su via Mazzini alla Parco Locatelli Srl, superficie che probabilmente sarà utilizzata per la realizzazione di una trentina di posti auto ad uso pubblico.

Intanto il progetto residenziale che prenderà il posto dell'edificio storico che porta la firma di Luigi Bergonzo non è ancora stato avviato: il neoassessore all'Urbanistica Pezzotta sicuramente a settembre riprenderà in mano le carte per visionarlo nel dettaglio dopo l'ufficializzazione avvenuta negli scorsi mesi da Palafrizzoni.

Si dovrebbe trattare di edifici dell'altezza massima di sette piani, con una sala polivalente da 200 metri quadrati per il quartiere e la creazione di percorsi ciclopedonali e di connessioni verdi per valorizzare il rapporto con il vicino parco Locatelli. Circa 11 mila e rotti metri quadrati tra le vie Mazzini, Nullo e Diaz con 132 alloggi da realizzare secondo criteri di bioarchitettura. Inoltre su via Mazzini dovrebbe essere realizzati una trentina di posti auto ad uso pubblico, mentre saranno mantenuti e ampliati quelli su via Nullo e si via Diaz, per un totale di altri 15 stalli. I tre piani di parcheggi interrati previsti saranno invece riservati alle residenze e alle attività interne al complesso.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags