Venerdì 07 Agosto 2009

La droga non va in vacanza:
altri 2 in manette per spaccio

Gli agenti delle Volanti lo hanno fermato per un normale controllo perché lo avevano incrociato sul ciclomotore a fari spenti intorno alle 22 di giovedì in via Recastello: così il 24enne di Bergamo è finito in manette per detenzione ai fini di spaccio di 43 grammi di marijuana. A casa sua gli agenti hanno poi trovato e sequestrato altri 20 grammi di hashish e una banconota falsa da 100 euro.

Lo stato di nervosismo ha tradito il conducente e ha convinto gli agenti a perquisire poi il ciclomotore. In direttissima, difeso dall’avvocato Cinzia Pezzotta, il 24enne ha sostenuto l’uso personale e il giudice, valutata l’incensuratezza ma anche il basso principio attivo della droga e la modica quantità, non ha convalidato l’arresto.

Sempre oggi sono stati interrogati in carcere dal gip Alberto Viti i due italiani arrestati nelle vicinanze del Sert con della droga. Un 37enne sorpreso accanto a 5 dosi di eroina e un 43enne con in tasca due dosi della stessa sostanza: il primo è stato scarcerato per difetto di gravi indizi, non essendoci prova che la droga fosse sua, mentre per il secondo sono stati disposti gli arresti domiciliari a Stezzano.

Ieri in stazione a Bergamo i carabinieri hanno invece trovato 11 dosi di eroina nelle tasche di un siciliano di 43 anni: tossicodipendente, l'uomo è finito in carcere.

r.clemente

© riproduzione riservata