Martedì 11 Agosto 2009

Scomparso nel Serio sabato notte
Trovato il corpo del boliviano

È stato trovato il corpo di Erculiano Alvarez Roque, il boliviano 27enne disperso nel fiume Serio da sabato notte, dopo che si era immerso intorno alle 3, facendo perdere le sue tracce dopo pochi minuti. A trovarlo i sommozzatori della Protezione civile di Treviglio che hanno effettuato le ricerche con i vigili del fuoco e i sommozzatori di Gorle. L'acqua più limpida della giornata di martedì ha permesso l'avvistamento e il recupero del corpo che si era incagliato sotto un grosso masso che si trova in mezzo al fiume, proprio nella zona dove il giovane boliviano si era immerso dopo una grigliata con parenti e amici.

Il ritrovamento è avvenuto intorno alle 17 di martedì 11 agosto, nel terzo giorno di ricerche. Erculiano Alvarez Roque, regolare in Italia da 5 e residente con la moglie Marta in via Angelo Maj a Bergamo, si era immerso nel Serio, ad Alzano Lombardo, intorno alle 3 della notte tra sabato 8 e domenica 9 e, arrivato in un punto profondo circa 4 metri è scomparso sott'acqua.

Le ricerche si sono attivate inizialmente grazie ai carabinieri e sono poi proseguite con i sommozzatori dei vigili del fuoco di Bergamo e Milano. Sono continuate fino alle 20 di domenica 9 agosto, ma fino a quell'ora le acque del fiume non hanno restituito il corpo di Alvarez ai familiari. Il 27enne aveva trascorso la serata e parte della notte nel prato lungo il Serio con la moglie e altre due coppie di connazionali. Avevano appena finito una grigliata quando Erculiano e Felix, un amico 25enne, si sono immersi nel fiume.

Stando a quando riferito dalla sorella del disperso, Desi Alvarez di 24 anni: «In tutto erano in sei persone, tre coppie. Mio fratello è entrato in acqua perché ha visto che Felix era in difficoltà e voleva aiutarlo. L'ha riportato sulla sponda e poi è ritornato a fare il bagno». È arrivato all'altezza di un masso in mezzo al fiume, in un punto in cui l'acqua è profonda 4 metri. «Poi non l'hanno più visto, pensavano fosse arrivato sull'altra sponda - racconta la donna disperata - hanno aspettato, ma lì non è più tornato. Era buio». «Gli amici e Marta lo hanno chiamato, urlando - prosegue Desi Alvarez -, poi, non vedendolo più, hanno avvisato i carabinieri». Alle prime luci dell'alba di lunedì 10 agosto è arrivato anche l'elicottero dell'Arma che ha passato al setaccio, dall'alto, fiume e ponti. Sul posto anche la polizia locale di Alzano. Poco prima delle 9 sono giunti il nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco di Bergamo e i colleghi di Milano: le acque erano torbide, ma i sommozzatori hanno monitorato, per tutta la giornata, circa 600 metri quadrati di fondale. Sul posto, domenica, è arrivato anche il console onorario della Bolivia a Bergamo, Giuseppe Crippa, per portare la sua solidarietà ai familiari.

Nella zona della ricerca i familiari hanno atteso con ansia notizie e assistito in diretta al recupero della salma. Erculiano Alvarez Roque lascia la moglie di 24 anni. In Bolivia vivono le due figlie di 4 e 8 anni.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata