Mercoledì 19 Agosto 2009

Perde il lavoro e tenta il suicidio
salvato in extremis dalla moglie

Era da tempo depresso, perché aveva perso il lavoro a causa della crisi. Anche la situazione in famiglia si era fatta difficile, per la mancanza di disponibilità finanziarie: i litigi con la moglie si erano fatti via via più intensi e frequenti. Così, dopo l'ennesimo battibecco, l'uomo - un 50enne residente nell'Isola - ha scelto la via più estrema: si è chiuso in una stanza e ha tentato di togliersi la vita.

Fortunatamente la moglie si è insospettita ed è intervenuta: grazie anche all'aiuto di alcuni vicini, messi in allarme dalle grida della donna e accorsi immediatamente, è riuscita a salvare il marito.

È stato chiesto l'aiuto del 118, che ha inviato sul posto un'ambulanza. Al 50enne sono stati prestati i primi soccorsi, poi  è stato portato al pronto soccorso degli Ospedali Riuniti. Ora è ricoverato nel raparto di psichiatria dove i medici stanno cercando di aiutarlo a superare il difficilissimo momento.

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags