Lunedì 24 Agosto 2009

Scacchi, il torneo di Castione
si muove su Internet

Tutto come previsto. La doppia partenza con 124 presenti, tra Magistrali (82), Campionato italiano under 20 (24) e Campionato italiano femminile (18) e quella di sabato 22 agosto con i tre gironi B-C e Promozione con altri 120 partecipanti, hanno reso omaggio alla 29ª edizione del Festival scacchistico internazionale di Bratto, che registra la presenza di 13 Grandi maestri (massimo titolo internazionale), 12 maestri internazionali, 14 maestri fide e 4 internazionali femminili. A sentire Yuri Garrett, della Cassa Italia editore, direttore tecnico della manifestazione, e Alessandro Crimi, dell'associazione sportiva dilettantistica «Puntoesclamativo» di Milano, nuova organizzatrice del Festival scacchistico internazionale di Bratto dopo l'adieu di Cooraltur, le previsioni sono state rispettate: «Avevamo disposto 250 posti scacchiera e siamo quasi riusciti a coprirli tutti». Del resto, dice Yuri Garrett, esperto in organizzazione di manifestazioni internazionali, Bratto merita questo e altro. Un torneo, vissuto fin qui con l'appassionata e competente gestione di Gianpietro Pagnoncelli, di Brembate, e il consorzio Cooraltur di Castione della Presolana, ha riscontrato sempre un crescente interesse, permettendo di far arrivare nella Conca della Presolana la maggior parte dei migliori scacchisti italiani e non pochi di primo piano a livello internazionale, arrivando a essere considerato tra i migliori sul territorio nazionale.

Gli organizzatori hanno voluto mettere nelle migliori condizioni anche coloro che seguono le partite, curando la predisposizione dei tavoli e l'arredo. Notevole curiosità sta suscitando l'uso dei nuovi mezzi di informazione telematica: partite in diretta via internet sulle prime dodici scacchiere nel Magistrale, quattro nel Campionato italiano under 20 e due nel Femminile; a questo fanno inoltre riscontro anche i 122 orologi digitali (uno su ogni scacchiera) per far rispettare tempi e mosse durante una partita, previsti dal regolamento. Una garanzia anche il settore arbitrale, capeggiato dall'arbitro internazionale Manlio Simonini, di Roma (unico della vecchia gestione), con gli arbitri nazionali Antonio Sanchirico, di Perugia, Jan Dominique Coqueraut, di Torino, Francesco De Sio, di Napoli, Nicola Pino, di Milano e Roberto Mancin, di Torino, con alla segreteria e bollettino del torneo il gruppo della Cassa Italia editore, Francesca Masini, Marcello Carriero, e Andrea Criffini per i computer. Tra i 244 partecipanti degna e qualificata la rappresentativa bergamasca, guidata da Sabino Brunello, di Rogno, con Alessio Valsecchi, Nicola Bresciani, Stefano Ranfagni, di Bergamo, e Simone Rota, di Bolgare, nel girone A dei Magistrali, le sorelle Roberta e Marina Brunello nel Campionato italiano femminile e Domenico Acunzo, Stefano Attuati, Pierluigi Biava, Mario Cambieri, Bruno Galuzzi, Giambattista Gozzini, Vincenzo Lanni, Marco Mansueti, Federico Mazzotti, Paolo Nasoni e Dario Savoldelli tutti nel torneo B degli scacchisti della 1ª Nazionale con altri nei tornei inferiori.

Si gioca fino a venerdì 28 agosto, dalle 14,30 mentre l'ultimo turno di sabato inizia alle 9,30, la premiazione alle 16,30 sempre al Centro sportivo comunale. Ingresso libero.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata