Venerdì 11 Settembre 2009

Seriate, riapre l'asilo nido
Ritorna il ladro di borse nelle auto

Ha riaperto i battenti l'asilo nido «Carla Levati» di Seriate e con puntualità svizzera si è ripresentato il ladro delle borse, lasciate nelle auto dai genitori, che portano i figli nella struttura comunale. Ieri un altri colpo, nel parcheggio di via Fermi, davanti al «nido». E' bastato che una signora lasciasse la borsetta sul sedile, nell'auto comunque chiusa a chiave, che il ladro tornasse a colpire. Un colpo secco, probabilmente con un bastone o un masso, e il finestrino laterale è andato in mille pezzi. Con un guizzo, il ladro si è impossessato della borsa ed è fuggito.

Lo scorso anno, episodi come quello di ieri si sono ripetuti varie volte. La presenza - in alcune circostanze - degli agenti della Polizia locale è sicuramente risultata un deterrente. Dal comando della Polizia locale giunge il pressante invito ad evitare di lasciare incautamente borse e oggetti di valore nei veicoli. Per quanto riguarda l'autore dei furti, il cerchio delle indagini si stanno ora stringendo attorno ad alcuni soggetti già nel mirino degli agenti, che avrebbero acquisito elementi importanti per la sua identificazione, sulla scorta anche di alcune testimonianze.

Sorprende in ogni caso la scaltrezza con la quale il ladro colpisce. Evidentemente si apposta, segue a distanza la vittima, lascia che si allontani ed entra rapidamente in azione. «Un atto odioso - dice una delle vittime -, non solo per il danno subìto, ma anche per questa intrusione nella sfera privata: il malvivente non solo toglie denaro o oggetti, ma anche documenti, ricordi o comunque cose private».
Altre persone si dicono invece piuttosto preoccupate non solo per il ripetersi di tali colpi, ma anche perchè vorrebbero evitare di trovarsi di fronte al ladro o a una sua eventuale reazione, mentre portano i bimbi all'asilo.

e.roncalli

© riproduzione riservata