Mercoledì 16 Settembre 2009

Folla commossa ai funerali di don Nicoli
Il Vescovo: «Vero testimone delle fede»

Una folla commossa ha preso parte nel pomeriggio di mercoledì ai funerali di monsignor Aldo Nicoli, celebrati nella chiesa parrocchiale di Nembro, sul cui sagrato la gente del paese si è raccolta fin da due ore prima l'inizio del rito funebre. Presieduta dal vescovo di Bergamo, monsignor Francesco Beschi, il rito è stato concelebrato anche dal vicario generale della Diocesi, monsignor Lino Belotti, già vescovo ausiliare di Bergamo, dal vescovo emerito monsignor Gaetano Bonicelli, dal vescovo di Fidenza, monsignor Carlo Mazza, e da monsignor Francesco Coccopalmerio, già vescovo ausiliare di Milano, oltre che dai preti della comunità parrocchiale di Nembro, a cominciare dal parroco di Nembro, don santino Nicoli, e da moltissimi altri sacerdoti della Diocesi.

Numerosissime anche le autorità che hanno preso parte alla cerimonia funebre, dal presidente della Provincia, Ettore Pirovano, al sindaco di Bergamo, Franco Tentorio, da quello di Nembro, Eugenio Cavagnis, a quelli di molti altri Comuni della Valle Seriana. In chiesa, molti rappresentanti del sistema produttivo e bancario, di enti, istituzioni e associazioni, del mondo dello sport e del volontariato, moltissima gente semplice che ha sempre voluto bene a don Aldo.

Ciò che ha maggiormente colpito monsignor Beschi delle ultime settimane di vita di monsignor Nicoli - definito un vero testimone delle fede del Signore - è stata la richiesta di don Aldo di ricevere l'unzione degli infermi durante una concelebrazione officiata qualche tempo fa con lo stesso vescovo di Bergamo e i preti della sua classe. Una richiesta fatta con fede e semplicità davanti a tutti e che tutti ha commosso.

Monsignor Lino Belotti ha invece ricordato i tratti salienti della vita di monsignor Nicoli, che il Vicario generale conosceva da ben 48 anni, apprezzandone il dinamismo e la vitalità.

Al termine del rito funebre, gli interventi del sindaco di Nembro, della sorella di monsignor Nicoli, Clara, e del parroco del paese, che hanno ringraziato per la corale partecipazione al lutto della comunità.

Il feretro di monsignor Aldo Nicoli è stato poi tumulato nel cimitero di San Paolo d'Argon.

Per saperne di più leggi L'Eco in edicola giovedì 17 settembre

a.ceresoli

© riproduzione riservata