Bersaglieri lombardi
raduno a Dalmine

Bersaglieri lombardi raduno a Dalmine

I Bersaglieri della Sezione «Antonio Ripamonti» di Mariano di Dalmine organizzano in occasione del 10° anniversario della fondazione della Sezione, un raduno regionale al quale saranno presenti tutti i Bersaglieri lombardi.

Il punto focale della manifestazione sarà l'inaugurazione del monumento al Bersagliere, una maestosa creazione in bronzo, opera dell'artista Luigi Oldani, fortemente voluta e realizzata dai Bersaglieri di Mariano a fronte di tanti sacrifici.

Il Bronzo sarà posto in un angolo presso la rotatoria di Viale Mariano, all'ingresso del paese. Le manifestazioni avranno il loro inizio sabato 26 settembre alle ore 16 in piazza Libertà a Dalmine con l'inaugurazione della Festa delle associazioni e presso la Sala civica con una conferenza stampa di presentazione.

Di seguito sarà deposta una corona d'alloro al monumento dei Caduti di Dalmine. Dopo la Santa Messa delle 18, la fanfara Arturo Scattini di Bergamo si esibirà alle ore 21 al teatro Le Muse di Mariano in un accattivante concerto di musiche bersaglieresche, operistiche, jazz e musica leggera.

Domenica mattina alle ore 9 afflusso dei bersaglieri in via Bergamo e inizio della cerimonia con l'Alza Bandiera. Durante la sfilata per le vie del paese saranno deposte corone d'alloro alle lapidi dei caduti del 1° e 2° conflitto mondiale al cimitero di Mariano e al monumento dei Caduti in Piazza Vittorio Emanuele II. Alle ore 10,30 inaugurazione del monumento al Bersagliere, di seguito proseguimento della sfilata per le vie del paese con conclusione al passo di corsa davanti al palco delle autorità in via Monte Santo.

Al raduno parteciperanno le più alte cariche associative a partire dal presidente nazionale A.N.B. gen. C.A. (ris.) Benito Pochesci, al comandante militare Esercito Lombardia gen. Camillo de Milato, al comandante del Terzo reggimento Bersaglieri di Milano colonnello Giovanni Campopiano, accompagnato da un picchetto in armi.

Oltre al sindaco, Claudia Terzi, sono attese altre personalità politiche. Naturalmente non mancheranno le fanfare e le pattuglie ciclistiche e un gruppo di persone che sfilerà con divise storiche militari dell'ottocento Dopo le cerimonie ufficiali grande festa in allegria e pranzo al ristorante del Parco delle Cornelle di Valbrembo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA