Giovedì 24 Settembre 2009

Parco dei Colli, si allunga
la pista ciclopedonale

La Grande Bergamo corre a 15 chilometri orari, il limite prudenzialmente imposto, con tanto di cartellonistica, sul nuovo tratto di pista ciclopedonale nel Parco dei Colli di Bergamo che congiunge la green-way cittadina alle piste del Quisa nella piana di Petosino in pieno hinterland. L'inaugurazione dei 2 chilometri e 300 metri di percorso è fissata per sabato 26 settembre alle 17 a Valmarina, sede del parco.

I lavori per la nuova pista sono iniziati la primavera scorsa e hanno comportato un impegno di spesa di circa 280.000 euro. Con voglia, gambe e fiato andare in città da Paladina, Almè, Sorisole e Ponteranica è ora possibile senza una solo passo o pedalata sulla ex provinciale 470. Obiettivo a breve termine: raggiungere Valbrembo, Mozzo e Astino, con circa 60 chilometri di piste ciclo-pedonali che dovrebbero innervare il Parco dei Colli. Al momento, col nuovo tratto inaugurato sabato, si arriverà a 14.

Da un punto di vista tecnico il nuovo tracciato è stato realizzato grazie alla posa di un primo strato di massicciata (pietre di cava), un secondo di asfalto, un terzo di conglomerato bituminoso e infine di un sottile strato di ghiaia che grazie alla rullatura è destinato a rafforzare e perfezionare lo strato sottostante.

La cerimonia di inaugurazione sarà preceduta dalla presentazione di tutte le iniziative del Parco per la valorizzazione delle risorse naturali, dei prodotti agricoli e delle strutture ricettive in vista dell’Expo 2015. La giornata si concluderà invece alle 18 con il concerto «Improvvisando sulla Carmen di Bizet», un appuntamento della rassegna Suonintorno 2009. Al pianoforte Fabio Piazzalunga, al sax e clarinetto Guido Bombardieri e alla batteria Stefano Bertoli.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags