Contributi regionali
per la difesa del suolo

Contributi regionali per la difesa del suolo

Via libera alla redazione di uno studio idrogeologico, a scala di sottobacino idrografico, in Val Lesina (Bergamo) finalizzato alla definizione degli interventi necessari per la difesa del suolo, dei centri abitati, delle infrastrutture e in generale per la sicurezza pubblica.

È quanto ha stabilito la Giunta regionale, su proposta dell'assessore al Territorio e Urbanistica, Davide Boni, attuando quanto previsto dal protocollo d'intesa firmato il 29 giugno scorso tra Regione Lombardia, il Consorzio di Bonifica della Media Pianura bergamasca e i Comuni di Almenno San Bartolomeo, Barzana, Bonate Sopra, Bonate Sotto, Brembate Sopra, Mapello, Palazzago, Ponte San Pietro e Presezzo.

Il contributo di 10 mila euro per la redazione dello studio, a carico di Regione Lombardia, viene assegnato al Comune di Presezzo, capofila delle amministrazioni comunali che hanno sottoscritto il protocollo. «Regione Lombardia - spiega l'assessore Boni - concretizza l'impegno assunto per avviare la redazione dello studio idrogeologico in Val Lesina, utile alla salvaguardia del territorio, alla pianificazione e programmazione dell'assetto idrogeologico e all'individuazione delle necessità di interventi strutturali di difesa del suolo che potranno essere inseriti nelle future programmazioni regionali».

© RIPRODUZIONE RISERVATA