Giovedì 01 Ottobre 2009

Il nuovo ospedale è «fotovoltaico»
Produrrà 1,6 milioni di kilowatt all'anno

Dodicimila metri quadrati di pannelli fotovoltaici riforniranno di energia pulita il nuovo ospedale di Bergamo, in costruzione alla Trucca. Dodicimila metri, ovvero la superficie due campi da calcio che daranno un milione e seicentomila kilowatt all’anno di energia elettrica.

Lo ha comunicato il direttore generale degli Ospedali Riuniti di Bergamo, Carlo Bonometti, durante la visita della Commissione regionale “sanità” alla grande struttura in costruzione in via Martin Luther King, commissione presieduta dal consigliere regionale bergamasco Pietro Macconi.

I lavori per il nuovo ospedale sono a buon punto, alcune parti sono già ultimate, con tanto di stanze intonacate e dotate di tutti i collegamenti per i servizi tecnologici. Ma i lavori si concluderanno definitivamente nella primavera del prossimo anno e il trasferimento dal vecchio “Maggiore” al nuovo “Papa Giovanni” dovrebbe avvenire a fine 2010 per concludersi nella primavera successiva. Attualmente, comunque, in cantiere lavorano circa 500 persone proprio per cercare di recuperare un parte del fisiologico ritardo accumulato in questi quattro anni di cantiere.

L’intero intervento costerà non meno di 340 milioni di euro.

Per saperne di più leggi L'Eco in edicola il 2 ottobre

a.ceresoli

© riproduzione riservata