Sabato 10 Ottobre 2009

Torre Boldone: addio ferramenta
Il sogno è l'Afghanistan da militare

Lavorava come commesso in una ferramenta a Bergamo, ma Fabio Cattaneo, 27 anni di Torre Boldone, con il diploma di geometra in tasca, ha deciso di abbracciare il mondo che tanto lo affascinava da bambino e di diventare militare professionista. Ora fa parte del 4° Reggimento alpini paracadutisti di Bolzano e per il terzo anno è in ferma prefissata (il percorso dura quattro anni).

Il suo sogno, alla conclusione del quadriennio, è di diventare volontario in servizio permanente e di partire in missione per l'Afghanistan. C'è chi parla dei soldati come mercenari, ma Fabio è molto perentorio nel rifiutare l'etichetta: «Non scegliemo questo mestiere per i soldi ma per inseguire una grande passione. Fare il soldato è molto faticoso, è una vocazione e bisogna essere davvero convinti per superare tutte le prove».

Fabio ama lo sport, tranne il calcio, e il mestiere del soldato gli consente di fare molte attività, dalla corsa allo sci, dal corso di roccia al paracadutismo. «La paura? Ci insegnano a gestirla, a dominarla. In caserma abbiamo parlato tutti dell'ultimo attentato a Kabul, ma nessuno si è fatto prendere dal panico». Leggi di più su L'Eco di sabato 10 ottobre.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Tags