Martedì 20 Ottobre 2009

Fara d'Adda: «vice-nonno offresi»
Idea scaccia crisi di un pensionato

Aaa vice-nonno automunito offresi. Questo l’annuncio che Lino Fioroni, pensionato di 66 anni, di Fara d’Adda, ha messo nei bar e nei negozi del paese per trovare un lavoro da nonno o meglio come vice nonno. L'ex agente di commercio, a riposo dallo scorso gennaio, ha deciso che non era il caso di trascorrere tutto il suo tempo a giocare a bocce o a carte. Non facile però trovare una azienda disposta a dare un impiego ad una persona con più di 65 anni. Così ha deciso che avrebbe avuto più possibilità offrendosi come vice-nonno.

«In questo momento di crisi economica – spiega – per una famiglia non basta un solo stipendio. Marito e moglie quindi devono entrambi lavorare. Ma chi bada ai loro figli? Un vice-nonno potrebbe essere la soluzione migliore». Negli ultimi anni la figura del nonno, dato il loro bagaglio di esperienza, viene ritenuta sempre più importante nell’educazione dei più piccoli. Non tutte le famiglie però possono contare su di loro.

Il sessantaseienne, sposato e con un figlio, non ha mai fatto l’esperienza da nonno perché non ha nipoti. «Ho però imparato il “mestiere” dando una mano a mia moglie che ha sempre svolto l’attività di baby sitter». I suoi servizi però non saranno a disposizione di bambini con una età inferiore ai due anni e mezzo. Fioroni è anche pronto a ritornare sui libri ossia aiutare i «suoi» nipoti a fare i compiti. «Ho un diploma di ragioniere che posso sfruttare». Per lui fare il vice-nonno non sarà uno scherzo o un semplice modo di passare il tempo ma un vero e proprio lavoro. «La mia pensione infatti – rivela – non mi permette di fare fronte a tutti gli impegni che avevo preso prima di smettere di lavorare».

In realtà Fioroni dopo essere andato in pensione non ha subito pensato di fare il vice-nonno: «Ho risposto ad annunci di vario genere. Sembra però che nessuno sia disposto ad assumere persone con più di 65 anni anche per svolgere semplici lavori come il custode o il magazziniere». Purtroppo anche da quando si è offerto come vice-nonno non ha ricevuto numerose offerte. «Solo una, da una mamma residente in provincia di Cremona».

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags