Lunedì 26 Ottobre 2009

Arrestato pakistano a Oriocenter
A casa aveva il kit del clonatore

Ha «giocato» la carta sbagliata ma se ne è accorto troppo tardi. Quando, domenica pomeriggio, la cassiera dell’Oriocenter ha strisciato la tessera nel Pos – con la quale l’uomo, un pachistano regolare di 29 anni, avrebbe voluto «pagare» circa 200 euro di prodotti elettronici – ha notato che la carta, nonostante riportasse la scritta Visa, risultava essere una Mastercard. E per di più clonata.

A quel punto per l’immigrato, residente a Vaprio d’Adda, sono iniziati i guai. In tasca gli sono state trovate una decina di carte clonate. Lo stesso quantitativo scoperto nella sua abitazione dove i carabinieri, in un successivo sopralluogo, hanno anche rinvenuto un’apparecchiatura per clonare bancomat e carte di credito.

È stata proprio la security del centro commerciale di Orio al Serio, intervenuta dopo la segnalazione della cassiera del Media World, a fermare il pachistano e a consegnarlo ai carabinieri di Stezzano. L’extracomunitario, che non aveva precedenti, è stato portato nel carcere di via Gleno, con l’accusa di utilizzo, possesso e creazione di carte clonate.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata