Sabato 31 Ottobre 2009

Verdello, la tangenziale
non sarà più interrata

L'amministrazione di Verdello ha rivisto il progetto della nuova tangenziale esterna. Un tracciato di oltre tre chilometri che, partendo a nord del paese lungo la 42, aggirerà il centro abitato sul lato est per poi ricongiungersi con l'ex statale all'altezza della ditta Phoenix.

L'opera avrà, rispetto al progetto originario, un minor impatto ambientale. «La nostra soluzione - spiega il sindaco Luciano Albani - è quella di una tangenziale non interrata come invece era previsto prima. Inoltre verrà utilizzata una superficie di terreno agricolo strettamente necessaria alla realizzazione della strada, in modo da salvaguardare il territorio che rimarrà tra l'attuale abitato e la nuova tangenziale».

Una boccata d'ossigeno per un paese assediato, soprattutto nelle ore di punta, da migliaia di auto in coda sulla ex statale 42. Gli uffici tecnici del Comune sono al lavoro per stendere il nuovo tracciato, ma prima bisognerà cambiare il Pgt (Piano di governo del territorio) e mandarlo in Provincia.

La tangenziale sarà infatti studiata in collaborazione con l'amministrazione di via Tasso con l'intento di inserirla nello strumento di pianificazione territoriale provinciale. L'investimento previsto è di 4 milioni, l'opera dovrebbe essere realizzata a tratti e conclusa in tre anni.     

k.manenti

© riproduzione riservata

Tags