Venerdì 06 Novembre 2009

Ferrovie, dalle 21 di sabato
scatta lo sciopero di 24 ore

Possibili disagi per chi viaggerà in treno tra questa sera e domani: il sindacato Orsa - Organizzazione sindacati autonomi di base - ha infatti proclamato «un'ulteriore azione di sciopero di 24 ore dalle 21 di sabato 7 alle 21 di domenica 8 novembre per tutto il personale di macchina e il personale viaggiante dipendente dalla società Trenitalia».

La protesta, spiegano dal sindacato, segue ulteriori scioperi contro l'accordo siglato il 15 maggio scorso relativo all'equipaggio dei treni di Trenitalia che l'Orsa non condivide «in quanto considerato pregiudizievole per la sicurezza».

Fs fa sapere che durante lo sciopero circolerà «oltre l'80% dei treni a media-lunga percorrenza». Il Gruppo Ferrovie dello Stato invita comunque i viaggiatori a informarsi sui treni nei punti informativi delle stazioni, sul sito di Trenitalia oppure chiamando il numero verde 800892021.

Per quanto riguarda i convogli locali, Fs ricorda che nella giornata di domenica «non sono garantiti i servizi essenziali delle fasce orarie a maggiore mobilità pendolare assicurati per legge, in caso di sciopero, nei soli giorni feriali».

 

Il comunicato dell'Orsa
«Il profondo disagio dei lavoratori delle ferrovie non coinvolge solo il personale di macchina e di bordo che sabato sera incrocerà le braccia. Le quotidiane azioni perpetrate dalla dirigenza Fs hanno profonde ripercussioni in tutti i settori».

Così il comunicato del sindacato intercategoriale in cui invita tutto il personale di macchina e di bordo a aderire alla protesta proclamata dal sindacato Orsa in programma per 24 ore, dalle 21 di sabato 7 alle 21 di domenica 8.


«Si auspica una convergenza di intenti e di sforzi da parte di tutte le organizzazioni sindacali nel fronteggiare i "nefasti" progetti del Gruppo FS. Un fronte unico e forte che coinvolga tutti i lavoratori delle ferrovie, che vivono con profondo disagio una condizione lavorativa che appare oggi priva di guida e concentrata solo sui tagli e sul ridimensionamento dell’offerta del gruppo. Le forze sindacali devono, a nostro parere, concentrare tutte le proprie risorse nella costituzione di un fronte forte e compatto in difesa dei lavoratori Fs».

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags