A Bergamo è conveniente fare la spesa Lo store più economico a Colognola

A Bergamo è conveniente fare la spesa
Lo store più economico a Colognola

Bergamaschi non disperatevi e tirate un sospiro di sollievo: la spesa in città e provincia costa meno rispetto alla media nazionale.

Il margine non è ampio ed è vero che forse può consolare poco la notizia perché in termini assoluti gli scontrini stanno diventando sempre più cari, ma sicuramente è sempre meglio «un po’ di meno» che «un po’ di più» quando si parla di costi, aspetto che, probabilmente, aiuterà a prendere il carrello con meno timore.

Se poi il carrello è quello del Famila store di via Rampinelli, a Colognola, il fardello rappresentato dalla voce «spesa alimentare» nel bilancio familiare diventa meno pesante da sopportare perché quello è il supermercato bergamasco più economico. A dirlo è la consueta ricerca di Altroconsumo che in primavera ha rilevato più di un milione di prezzi di prodotti venduti in 909 punti vendita (supermercati, ipermercati e hard discount) presenti in 68 città italiane.

Altroconsumo ha rilevato che mediamente una famiglia bergamasca spende 6.284 euro all’anno contro i 6.356 medi stimati a livello italiano, dato che consente a Bergamo di essere inserita al 22° posto. I più virtuosi sono i cittadini di Treviso che spendono 5.876 euro all’anno mentre i più spendaccioni sono quelli di Reggio Calabria che di euro ne spendono 6.731.

Famila store è il più economico. Subito dietro c’è il marchio Esselunga e l’Auchan (di Curno) . Tra i più cari invece compaiono due Carrefour (via Tiraboschi e via Borgo Palazzo) e Conad in via Garibaldi. Tra il più caro e il più economico ballano più di 1.000 euro.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola martedì 1° settembre 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA