Domenica 07 Dicembre 2008

A Bergamo pochi fannulloni
Brunetta lo conferma on line

Che a Bergamo non ci fossero solo fannulloni già lo sapevamo. Ora però ne abbiamo la conferma ufficiale, pubblicata direttamente sul sito voluto dal ministro Brunetta per celebrare gli esempi virtuosi di pubblica amministrazione. Tra le menzioni per la «grande professionalità, l’innovazione e il coraggio nello sperimentare nuove soluzioni volte a ridurre i costi, migliorare i servizi, rispondere meglio alle esigenze di cittadini ed imprese», sulla pagina web www.nonsolofannulloni.forumpa.it sono annoverati diversi casi targati Bergamo. E precisamente: il Comune e la Provincia di Bergamo, accanto all’Università degli Studi, Camera di commercio e l’istituto scolastico Maironi da Ponte di Presezzo. Nella sezione delle auto-segnalazioni provenienti dalle amministrazioni pubbliche che hanno raccolto l’invito di mettere la propria esperienza a disposizione di tutti, oltre a Comune e Camera di commercio di Bergamo, sono presenti alcuni Comuni ed il Consorzio della polizia locale della zona dell’Isola bergamasca e il Comune di Dalmine. Nell’elenco delle storie di buona amministrazione selezionate, la Provincia di Bergamo vi fa capolino per ben tre volte. I progetti meritevoli sono quelli relativi alle biblioteche on line, al telecontrollo delle strade provinciali e alla prevenzione del bullismo.   Anche il Comune di Bergamo figura nell’elenco dei casi da prendere a modello del ministero per la Pubblica amministrazione e l’innovazione, grazie alla buona prassi adottata nell’ambito del recupero dell’area industriale «Ex Gres». Infine accanto all’esperienza di bilancio sociale realizzata dall’istituto Maironi da Ponte di Presezzo nell’anno scolastico 2006-2007, sul sito web viene citato anche il servizio di podcasting per l’insegnamento a distanza firmato dall’Università degli Studi di Bergamo, il primo ufficialmente realizzato in Italia. (07/12/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata