Domenica 18 Maggio 2008

A Montisola disperso subacqueo di Villa d’Almè

Un subacqueo bergamasco risulta disperso dalla mattina di domenica 18 maggio nelle acque del lago d’Iseo. Un 47enne di Villa d’Almè, nelle prime ore di domenica, era entrato in acqua a Montisola, nella zona del Castel Vecchio, per seguire un corso tramite un’associazione diving di Foresto Sparso, ma intorno alle 10,30 non è riemerso dai fondali. Secondo le prime indagini e informazioni raccolte, l’uomo avrebbe avuto un malore mentre stava nuotando con un compagno di corso di Ospitaletto e una donna che però non avrebbero potuto fare nulla per aiutarlo. Il 47enne sarebbe scivolato lungo il fondale di fronte a Sensole, una delle frazioni di Montisola.Immediati i soccorsi e le ricerche, hanno cercato di individuare il subacqueo i sommozzatori dei vigili del fuoco di Milano e Vicenza, Brescia e Darfo Boario Terme. In azione anche la Protezione civile di Montisola e i carabinieri. Le ricerche sono però rese difficili dalla pioggia battente così come dalla profondità della zona del lago dove il subacqueo dovrebbe trovarsi, un punto del lago che ha la conformazione di un declivio che da 16 metri scende fino oltre i 70. I sommozzatori dei Vigili del fuoco continueranno comunque per tutta la notte a cercare il disperso.Dall’assessore provinciale alla Protezione civile arriva intanto un appello all’attenzione: «Il lago come la montagna e gli altri ambienti naturali hanno bisogno di preparazione e di coscienza nell’affrontare le attività sportive, anche quelle in apparenza non rischiose. Si richiamano quanti amino le attività all’aria aperta all’attenzione e, in giorni come questi di preallarme idrogeologico e idraulico, a non mettersi in situazioni che potrebbero diventare di pericolo».(18/05/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata