Mercoledì 07 Settembre 2005

A Palosco piromani ancora in azione In fiamme un capannone: 30.000 euro di danni

Nuovo incendio a Palosco, in un capannone proprio di fronte alla falegnameria già presa di mira da ignoti piromani l’altra notte. E anche stavolta c’è l’ombra del dolo. Il rogo si è sviluppato questa notte da un carico di legna accatastato all’esterno del

capannone rimasto poi gravemente danneggiato, in via Cherio. I danni ammontano a circa 30 mila euro. I carabinieri di Treviglio hanno trovato una tanica probabilmente utilizzata per spargere liquido infiammabile e trovato la rete di recinzione tagliata.

L’allarme è scattato poco prima dell’una quando alcune persone di passaggio hanno notato i bagliori delle fiamme ed allertato i vigili del fuoco, intervenuti da Bergamo e da Romano. Il rogo si è rapidamente propagato dalle cataste di legna ai muri del capannone. I pompieri hanno dovuto lavorare per alcune ore per avere ragione dell’incendio. Nel corso dell’intervento hanno anche utilizzato l’acqua prelevata dalla roggia Sale, un canale che proviene dall’Oglio e che costeggia via Cherio.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri di treviglio, che indagano per accertare dinamica e responsabilità dell’incendio. Al momento l’ipotesi è di un’azione solitaria e di natura vandalica. I proprietari della struttura, due fratelli pensionati di 64 e 66 anni, avrebbero confermato di non aver mai ricevuto, nel recente passato, minacce o intimidazioni.

(07/09/2005)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags