Martedì 22 Giugno 2004

A4: apre il cantiere della quarta corsia Pendolari preoccupati per i disagi

Sarà inaugurato domani mattina alle 11, a Trezzo d’Adda - sia pure con qualche preoccupazioni - il cantiere per la costruzione della quarta corsia dell’autostrada A4 Milano-Bergamo. Con il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni e con l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Massimo Corsaro, saranno presenti anche i presidenti della Provincia di Milano, Ombretta Colli, della Provincia di Bergamo, Valerio Bettoni, il presidente di Autostrade per l’Italia, Gian Maria Gros Pietro, e il direttore di Autostrade per l’Italia, Giovanni Castellucci.

I lavori dureranno due anni (3 tratte da oltre 300 milioni di euro, 35 chilometri complessivi), e non è difficile immaginare i disagi al traffico che questi lavori comporteranno in termini di code e incolonnamenti. È proprio questo aspetto, difatti, che preoccupa di più gli oltre 30mila pendolari bergamaschi rappresentati oggi anche da un Comitato per l’A4, nato da sette mesi per iniziativa di un gruppo di pendolari bergamaschi, bresciani, milanesi, mantovani, cremonesi e varesini (il sito è www.comitatoa4.org) che ha già toccato quota 500 iscritti.

Presidente dell’associazione è il bergamasco Mauro Milesi, secondo il quale «la quarta corsia è sicuramente un passaggio importante, ma non è la panacea di tutti i mali: solo con Brebemi e Pedemontana la situazione della viabilità potrà manifestare tangibili segni di miglioramento.

Anche l’Aci di Bergamo, dal canto suo, tiene alta l’attenzione riguardo a possibili disagi e difficoltà, puntando soprattutto il dito sulla corsia di emergenza che potrebbe non essere disponibile, almeno a tratti, duarnte l’arco dei lavori.

(22/06/2004)

g.francinetti

© riproduzione riservata

Tags