Acquisti on line, è boom Un italiano su 4 compra in rete

Acquisti on line, è boom
Un italiano su 4 compra in rete

Ma il 28,7% ha ancora forti resistenze. Dubbi sull’autenticità e qualità dei prodotti.

Sono 15 milioni gli italiani che fanno acquisti on line, con un crescita esponenziale negli ultimi anni, anche se rimane una percentuale del 28,7 per cento di utenti che ha paura di essere truffato.È quanto afferma la Coldiretti nel commentare l’operazione del comando unità speciali della Guardia di finanza, che hanno sequestrato/oscurato centinaia di siti. Parallelamente al numero degli utenti è aumentato il fatturato dell’e-commerce, con un incremento in Italia del 17 per cento nel 2014 rispetto all’anno precedente, per un volume economico pari a 13,2 miliardi di euro, con il settore agroalimentare che si colloca al secondo posto tra quelli che pesano maggiormente sulle vendite online, con una quota del 12 per cento, secondo il terzo Rapporto Agromafie elaborato da Coldiretti, Eurispes, e Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura e agroalimentare.

Dalla Daniele mortadella prodotta negli Usa dove si vende addirittura il kit per preparare il Parmigiano ma anche il Chianti bianco svedese o il vino in polvere per ottenere in poche settimane il Barolo confezionato in Canada - denuncia la Coldiretti - sono alcuni degli orrori che si possono in rete e acquistati con il commercio on line. In altri casi, le irregolarità riguardano le scadenze, le informazioni sui prodotti e l’etichettatura.


© RIPRODUZIONE RISERVATA