Mercoledì 07 Settembre 2005

Aereo di Locatelli: il Piave si allontana

La seduta di ieri del Consiglio d’amministrazione della Fondazione Bergamo nella Storia ha aperto diversi spiragli per la vicenda dell’aereo di Antonio Locatelli. Sembrava destinato al Museo del Piave, ma ora ci sono almeno 4 possibili soluzioni diverse: dal Museo del falegname di Tino Sana (ad Almenno San Bartolomeo) ai futuri spazi tra l’Oriocenter e l’aeroporto, passando per la Rocca e la Fiera Nuova.

Nella seduta il sindaco Roberto Bruni (presidente della Fondazione) ha reso noto le ipotesi alternative al trasferimento, comunque temporaneo, nel museo bellunese di Vas. Soluzioni che sembrano raccogliere più consenso rispetto a quella veneta: ogni decisione è comunque rimandata al 13 ottobre, quando il Consiglio della Fondazione (soggetto che ha in comodato il velivolo donato da Locatelli alla città) tornerà a riunirsi sull’argomento. Nel frattempo, stabilito che entro fine ottobre l’aereo dovrà lasciare l’attuale sede della Sala Curò di piazza della Cittadella, continua l’iter di autorizzazione per un suo eventuale spostamento.

(07/09/2005)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags