Martedì 15 Giugno 2004

Albano, operaio aggredito da due extracomunitariAbbandonato in un casolare e rapinato dell’auto

Due extracomunitari, si presume marocchini, hanno approfittato del semaforo scattato al rosso per bloccare un automobilista, costringerlo a prenderli a bordo per poi rapinarlo degli effetti personali e dell’auto, e abbandonarlo in un casolare disabitato.

È accaduto la scorsa notte, poco prima dell’una al semaforo del «famoso» rosso-stop di Albano sant’Alessandro, vittima un operaio del paese, che stava rientrando a casa. L’uomo si è visto improvvisamente comparire i due sconosciuti che, dopo aver spalancato la portiera, si sono infilati nell’auto, costringendolo a portarli in una zona appartata, nella campagna di Brusaporto. L’operaio è stato fatto scendere dall’auto, legato e abbandonato in un casolare vicino, mentre i due extracomunitari se ne sono andati con la sua «Golf» e il portafogli. Solo verso le 6 di stamane - come ha raccontato agli investigatori - l’uomo è riuscito a liberarsi e a dare l’allarme ai carabinieri. Sulla vicenda sono ancora in corso accertamenti.

(15/06/2004)

g.francinetti

© riproduzione riservata

Tags