Venerdì 17 Ottobre 2003

Allarme per il degrado al liceo artistico

Al liceo artistico di Bergamo è allarme degrado. Nella sede di via Tasso mancano uscite e scale di sicurezza, le reti di protezione attaccate al soffitto sono molto vecchie e ci sono barriere architettoniche in più punti. Nella succursale di via Mai la situazione non è migliore: l’edificio non è stato riadeguato per un indirizzo liceale e alcune aule sono così piccole che non ci entrano nemmeno i banchi, c’è una palestra minuscola, ci sono anche servizi igienici sprovvisti di porte o con porte rotte. I genitori denunciano: «Abbiamo paura per la sicurezza dei nostri figli».

Ma l’assessore provinciale all’Istruzione ed Edilizia scolastica, Guido Armando Fornoni, rassicura: «Abbiamo messo in campo importanti opere per la messa a norma e in sicurezza degli edifici, altre sono in programma». Il problema degli spazi resta comunque aperto. «Abbiamo grosse difficoltà di gestione delle attività didattiche – sottolinea il dirigente scolastico, Giuseppe Nicastro – e ci stiamo arrangiando mandando a turno le classi nei laboratori, ma in futuro si prevedono nuove classi: la situazione rischia di precipitare».

(17/10/2003)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags